Organizza il tuo matrimonio:                  
Notizie Consigli
Vedi tutte le notizie


consigliaIDEASPOSI

Come scegliere il fotografo per il matrimonio Come scegliere il fotografo per il matrimonio
Le foto scattate in occasione del matrimonio, inutile dirlo, resteranno un ricordo tangibile del giorno più bello della vostra vita. Per questo motivo è necessario scegliere con cura il fotografo
Hotel per Matrimonio?? Hotel Villa Fiesole Toscana Hotel per Matrimonio?? Hotel Villa Fiesole Toscana
Dopo aver pronunciato il “fatidico sì”, come tradizione vuole, si festeggerà l'evento banchettando con amici e parenti. Se anticamente questa parte della cerimonia si svolgeva in prevalenza nella vecchia casa della sposa
Make up di nozze: consigli utili Make up di nozze: consigli utili
Il giorno delle nozze si avvicina e volete essere davvero perfette, con un viso luminoso e una pelle dal colorito sano? Ecco alcuni suggerimenti utili.
Come scegliere il bouquet di nozze Come scegliere il bouquet di nozze
A parte l'abito da sposa, il bouquet di nozze rappresenta l'accessorio più importante per il vostro matrimonio, ed è, senza dubbio, uno degli elementi che maggiormente cattura l’attenzione degli invitati e lo sguardo di tutti.

I confetti più buoni nel sacchetto più bello


La parola bomboniera si può facilmente associare al matrimonio e a qualsiasi altra cerimonia di cui si intende lasciare un ricordo. L’origine del termine viene fatta risalire alla lingua francese, dove la parola bonbon significa caramella, dolcetto, confetto. Pare che questa usanza si diffuse nel VIII secolo, quando si iniziò a donare agli invitati ai matrimoni un piccolo cofanetto che conteneva i confetti, la bonboniera appunto. Divenne poi consuetudine offrire agli invitati, in occasione di un particolare evento gioioso, non necessariamente un matrimonio, questo prezioso cofanetto. Nascevano così oggetti in qualche caso particolarmente preziosi, realizzati su richiesta di famiglie agiate da abili artigiani e orafi che arricchivano il piccolo scrigno con pietre preziose. In Italia nel XV secolo, in occasione del fidanzamento, i futuri sposi e le loro famiglie si scambiavano preziosi cofanetti portaconfetti. Era tradizione italiana che il fidanzato donasse alla futura sposa la coppa amatoria, un piatto in ceramica che raccoglieva nella concavità centrale alcuni confetti nuziali, dipinto con volti femminili e con il nome della promessa. In Inghilterra, già nel XVI secolo erano apprezzate le sweetmeat box, realizzate in materiali preziosi: argento dorato, oro con cristalli o pietre preziose.
Le bomboniere al giorno d’oggi sono per lo più oggetti in porcellana, in argento, in vetro, in cristallo che vengono donate, accompagnate da confetti bianchi, confezionati con nastri di raso o velluto, sacchettini di stoffa, tulle o pizzo. Oggi sono diffuse soluzioni che si discostano dall’uso classico e puntano su scelte etniche, floreali o sull’equo e solidale. Ai confetti, sempre di numero dispari – o tre o cinque – si accostano oggetti più o meno utili come: portaritratti, piccoli vassoi, utensili vari, agendine, ciondoli, portagioie, piattini, tazzine….. In altri casi a prevalere è l’estetica più che l’utilità (soprammobili, vasetti…). Quello che rende una bomboniera diversa da tutte le altre e personale, è come la si confeziona. L’estetica è sinonimo di buon gusto, da ricercare nell’accostamento dei materiali e dei colori. Le confezioni possono richiamare i colori del bouchet della sposa e dell’allestimento floreale, utilizzato nella cerimonia. A tal scopo i negozi specializzati vengono incontro alle esigenze più disparate, mettendo a disposizione dei clienti una vasta scelta di oggetti opportunamente personalizzati.
Di norma le bomboniere vanno acquistate tre o quattro mesi prima del matrimonio e vengono consegnate dagli sposi al termine del ricevimento. Ne va distribuita una per ogni nucleo familiare. Le bomboniere devono esser consegnate a tutti coloro che hanno partecipato al ricevimento o al regalo. E’ bene, invece, distribuire il sacchettino con i confetti a chi ha inviato gli auguri. I confetti per lo più vengono raccolti in un sacchettino di tessuto, tulle o pizzo, accompagnato da un bigliettino con i nomi degli sposi e il giorno delle nozze. Se si opta solo per il sacchettino di confetti, si preferisce posizionarlo sulla tavola apparecchiata, in modo che la decorazione della mensa nuziale sia più suggestiva. Possono essere alla mandorla, al pistacchio, al cioccolato. I confetti per gli sposi devono essere sempre speciali come l’evento che ricordano, pertanto devono essere morbidi, con un gusto pieno. Il numero deve esser dispari, cioè indivisibile come il matrimonio dovrebbe presentarsi. È tradizione utilizzare cinque confetti per simboleggiare cinque qualità che non dovrebbero mai mancare nella vita di una coppia: salute, ricchezza, felicità, lunga vita, fertilità.
Il colore per antonomasia è il bianco. Agli invitati saranno serviti anche sciolti, ma messi in un contenitore – cestino, vassoio o piatto di porcellana – con un cucchiaio d’argento.



venerdì 27 gennaio 2012
Tags: bomboniere



 
Web design & engine by mediashape Home | Contattaci | Scarica la rivista | Inserisci la tua Azienda | Facebook | RSS
Il Nostro Network:
ideasposi.com marchesposi.com benesseremarche.it winemaps.it beautymaps.it housemaps.it agrituristmaps.it restaurantmap.it citymaps.it